Ribes nero – Proprietà, utilizzi e benefici del cortisone naturale

Il ribes nero è una varietà di bacca tipica della stagione estiva e particolarmente apprezzata dagli amanti dei sapori fruttati e amarognoli. Si tratta di un alimento dalle molteplici proprietà benefiche, soprattutto per la funzione svolta sull’intero organismo.

Il ribes nigrum è molto conosciuto in Italia: il suo consumo è legato soprattutto a pietanze come marmellate e sciroppi, di cui costituisce il principale ingrediente. In tanti, comunque, lo utilizzano come accompagnamento a varie tipologie di piatti, soprattutto carne e pesce.

Il suo sapore unico si sposa con diversi gusti: ad alcuni piace accostarlo anche ai dolci o accompagnarlo a completamento di una ricca macedonia, modificando leggermente il sapore iniziale. Insomma, le possibilità a disposizione sono davvero tantissime!

Il ribes nero si può infatti sfruttare a proprio piacimento perché presenta quella caratteristica nota asprigna, che lo rende un ottimo completamento per diversi tipi di pietanze.

Un po’ di storia del ribes nigrum:

Bestseller No. 1
Ribes Nero Bio 400mg - 200 compresse
  • Ribes Nero foglia 400mg 200 compresse
Bestseller No. 2
RIBES NERO (Ribes nigrum) gemmoderivato 60 ml – 100% analcolico
  • GEMMODERIVATO DI RIBES NERO (RIBES NIGRUM) 100% ANALCOLICO, SENZA ZUCCHERO
Bestseller No. 3
Fitofarmaceutica Gemmoderivato Ribes Nero - Flacone da 100 ml
  • Integratore alimentare naturale al 100 % incluso nel registro del Ministero della Salute
Bestseller No. 5
Ribes Nero (Foglia) BIo - Ribes nigrum - 250mg - 200 capsule vegetali
  • Ribes Nero (Foglia) BIo - 250mg - 200 capsule vegetali

Questo cortisone naturale proviene dall’Eurasia e, fin dall’antichità, era conosciuto per le sue proprietà curative. Si tratta di un alimento che fa parte della famiglia delle Grossulariacee e si presenta come un arbusto con fogliame di notevoli dimensioni.

Visto il clima favorevole, da molti anni si trova facilmente anche in Europa centro-settentrionale, dove cresce in prossimità di zone boschive ed umide. Il suo nome deriva dall’arabo ribas: con questo termine si indicava quel tipo di rabarbaro contraddistinto da una nota caratteristica e acidula.

In passato veniva considerato un alimento da impiegare per scacciare i cattivi umori, ma anche per curare la febbre.

Era il composto principale di moltissimi estratti, ricchi di vitamina C e realizzati ancora oggi. Come molti secoli fa, infatti, si sfrutta la presenza degli antiossidanti, indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo.

Proprio per questo motivo il ribes nigrum viene coltivato per scopi alimentari e, specie negli ultimi tempi, anche per finalità terapeutiche. Le sue proprietà curative sono davvero tante e differenti: oltre ad agire direttamente su disturbi già in atto, è un alimento naturale molto utile per agire sulla alla prevenzione delle malattie.

Proprietà e benefici del ribes nero il cortisone naturale!

Ribes nigrum

Questa particolare bacca viene considerata un ottimo alleato per il nostro corpo, perché in grado di agire in maniera diversificata su molti apparati el nostro organismo. Non è un caso che il ribes nero venga considerato un cortisone naturale, oltre che un vero e proprio elisir di lunga vita.

Negli ultimi anni, è stato definito dagli esperti un alimento ideale per indurre spontaneamente la produzione di cortisolo, capace di reagire in maniera immediata alle infiammazioni di qualsiasi genere.

Bestseller No. 1
Ribes Nero Bio 400mg - 200 compresse
  • Ribes Nero foglia 400mg 200 compresse
Bestseller No. 2
RIBES NERO (Ribes nigrum) gemmoderivato 60 ml – 100% analcolico
  • GEMMODERIVATO DI RIBES NERO (RIBES NIGRUM) 100% ANALCOLICO, SENZA ZUCCHERO
Bestseller No. 3
Fitofarmaceutica Gemmoderivato Ribes Nero - Flacone da 100 ml
  • Integratore alimentare naturale al 100 % incluso nel registro del Ministero della Salute
Bestseller No. 5
Ribes Nero (Foglia) BIo - Ribes nigrum - 250mg - 200 capsule vegetali
  • Ribes Nero (Foglia) BIo - 250mg - 200 capsule vegetali

In virtù di ciò, il ribes nigrum ha effetti benefici su tutto il corpo: in primis sull’apparato digestivo, per la sua capacità di facilitare il corretto assorbimento del cibo. E’ utilissimo perché contiene molta vitamina C, che agisce grazie alle proprietà antiossidanti.

Ottimo l’apporto dato al sistema cardiovascolare, vista la sua capacità di ringiovanire i capillari. Da non dimenticare nemmeno i benefici apportati all’apparato urinario, dato che il ribes facilita la diuresi ed è considerato un perfetto antinfiammatorio naturale.

Inoltre rallenta il processo di invecchiamento delle cellule, fondamentale per mantenere il nostro organismo in perfetta forma. E’ molto utile l’azione svolta su psoriasi e dermatite, al giorno d’oggi sempre più diffuse.

La capacità del ribes nigrum sta nell’agire direttamente contro i disturbi dermatologici, che contrasta in maniera immediata ed efficace. In più contiene Omega 3 e Omega 6: per questo è ottimo non solo come bacca, ma anche come olio dalle molteplici proprietà nutrienti.

Oltre ad agire direttamente sugli organi, svolge un ottima funzione sul sistema nervoso: diminuisce il livello di stress, regolando ansia e migliorando la qualità del sonno.

Oltre alla bacca, bisogna considerare le proprietà curative di tutto l’arbusto, a partire dalle foglie. Le foglie del ribes vanno conservate, perché possono essere riutilizzate: presentano anch’esse svariati benefici, soprattutto se si sa come sfruttarle al meglio.

Una volta fatte bollire, costituiscono un ottimo strumento per impreziosire tisane e infusi, da bere in qualsiasi momento della giornata. In alternativa, possono essere acquistate anche sfuse, ideali per prevenire l’insorgere di malattie metaboliche.

Le gemme, anch’esse presenti in erboristeria, invece, sono particolarmente utili per contrastare le allergie, specie se unite alle prescrizioni farmacologiche.

Il ribes nigrum è quindi un prodotto facilmente reperibile in commercio e che non può mai mancare in casa. Grazie al suo sapore asprigno e all’odore riconoscibile, è una tipologia di bacca utilizzata da sempre come metodo curativo.

Nonostante non esistano particolari controindicazioni, è opportuno informarsi sulle conseguenze relative all’assunzione di questa bacca. Bisogna infatti specificare che non si tratta di un alimento che può sostituire un’eventuale terapia farmacologica, ma un ottimo supporto qualora si desideri sfruttare al meglio le sue propriertà antinfiammatorie.